Confraternite tra arte e cultura


Gran parte di questo patrimonio artistico e culturale è giunto sino a noi ed è tuttora custodito, per fortuna, nelle loro chiese ed oratori e nelle secolari tradizioni; nei loro archivi si conservano documenti di notevole importanza attraverso i quali è possibile conoscere le vicende delle confraternite e non solo di esse, per i continui riferimenti agli avvenimenti piccoli e grandi dei tempi che le interessarono.

La particolare attenzione al mondo dell'arte, particolarmente nei secoli scorsi, si compendia in due monumentali capolavori: le Sette Opere di Misericordia dipinte dal Caravaggio per la Chiesa del Pio Monte della Misericordia di Napoli e lo Stabat Mater di Pergolesi composto su commissione dell'Arciconfraternita dei Cavalieri della Vergine dei Sette Dolori di Napoli. Le Sette Opere di Misericordia, ispirate al Vangelo di San Matteo raffigurano appunto le sei opere di carità evangeliche in cui si impegnarono le confraternite nel prendersi cura degli affamati, degli assetati, dei pellegrini, degli ignudi, degli ammalati e dei carcerati alle quali nel Medio Evo si aggiunse la settima opera, sepoltura dei morti.

Fonte: www.confraternite.it