Madonna di Otti


Chiesa Madonna di Otti


Conosciuta come Nostra Signora di Otti od Othi, è stata la chiesa parrocchiale del villaggio
medievale di Otti facente parte della Curatoria del Monteacuto e della Diocesi di Castro. La piccola e pregevole costruzione, composta in cantoni trachitici di media pezzatura, di cromatura rossa, grigia e persino verde, venne edificata nella seconda metà del XII secolo. La facciata è vuota e liscia, dato che non c'è neppure il portale d'ingresso; l'unico accesso si trova sul versante meridionale, una porticina affiancata da due monofore centinate; altra finestrella si apre nel lato opposto, mentre sul retro, l'abside semicircolare presenta una luce centrale. La Chiesa era sormontata da un grosso campanile a vela che fu colpito da un fulmine e che oggi è stato ricostruito, ma molto diverso dall'originale.

La chiesa di Nostra Signora di Ottisi raggiunge uscendo da Oschiri sulla S.S. 199 per Olbia: dopo meno di  3 km. troveremo a destra una stradina asfaltata, che arriva dopo circa 2 km. alla chiesetta, che sorge su una piccola altura.
Madonna di Otti interno